apr17

PASQUA, FIDANZA (FDI-AN): DA COMUNE INIZIATIVE BIMBI SOLO IN GIORNI FERIALI

(OMNIMILANO) Milano, 17 APR – “Solo per i bambini con genitori che non lavorano. Ecco a chi sono dedicate le iniziative di Pasqua per genitori-figli che il Comune ha organizzato. Si parla di eventi da oggi al 22 aprile, ma in realtà gli appuntamenti sponsorizzati si svolgono solo oggi, domani e martedì, cioè in giorni feriali. Si parla di occasioni per i piccoli che restano a Milano, ma forse il Comune Arancione radical-chic non sa che tanti bimbi non partono per le vacanze perché i genitori lavorano. Proprio a queste famiglie avrebbero dovuto essere dedicate le iniziative per Pasqua, invece di scrivere un programma solo per i bambini con genitori con non lavorano. Invece il Comune che si dichiara dedicato “alle fasce deboli”, “alle famiglie svantaggiate”, aperto al sociale e sensibile ai lavoratori non sponsorizza neanche una, dico una, iniziativa tra sabato, domenica e lunedì. Complimenti”. Lo dichiara Carlo Fidanza, eurodeputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

20140417-195546.jpg

Nessun commento »

apr17

Meloni se la gioca in trasferta. Fidanza sfida il “gigante” crosetto

liste gionale foto

Nessun commento »

apr16

UBER,FIDANZA (FDI-AN): COMMISSARIO EUROPEO HA PERSO OCCASIONE PER TACERE

(OMNIMILANO) Milano, 16 APR – “La Commissaria Europea Neelie Kroes ha perso una buona occasione per tacere. Evidentemente non conosce l’argomento: venga a Milano, dove da mesi i tassisti stanno combattendo la loro battaglia contro l’illegalità”. E’ questa la reazione di Carlo Fidanza, capodelegazione di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale e membro della Commissione Trasporti al Parlamento Europeo, dopo le critiche della Kroes alla sentenza di un tribunale belga contro Uber. “Le leggi nazionali vanno rispettate, così come va rispettato il lavoro dei tassisti che a queste leggi si attengono. La Kroes probabilmente vuole vivere in un’Europa di concorrenza selvaggia, come quella che Uber fa ai taxi e agli Ncc, un’Europa in cui chi si è ipotecato la casa per comprarsi auto e licenza taxi debba essere trattato come un paria. Dovrebbe venire a vedere cosa sta succedendo a Milano con la concorrenza sleale di Uber e le difficoltà a controllarla.
Non bastava l’appoggio di grandi multinazionali, ora Uber può contare persino sul sostegno sguaiato di una burocrate europea che nessun cittadino ha votato ma che si permette di emettere sentenze sulle legittime sentenze dei tribunali nazionali. Mi auguro che la Kroes rinsavisca e si scusi e che il governo italiano prenda uno dei pochi esempi positivi che ultimamente ci arrivano dal Belgio e ponga presto un argine al dilagare di Uber nel nostro Paese”

20140416-230313.jpg

Nessun commento »

apr15

EUROPEE: EURODEPUTATI FDI A DAUL, PPE NON CI RAPPRESENTA PIÙ

(v. ‘Europee: Daul, eurodeputati Fdi saranno…’ delle 17:14) (ANSA) – STRASBURGO, 15 APR – “Vorremmo rassicurare il presidente Daul che non siamo due persone in cerca di visibilità ma, insieme al collega Magdi Cristiano Allam, i rappresentanti di una forza politica, Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, che nel suo congresso fondativo dello scorso marzo ha deliberato che dalla prossima legislatura i suoi eurodeputati non siederanno più tra i banchi del Ppe”. Lo affermano in una dichiarazione congiunta gli europarlamentari di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Carlo Fidanza e Marco Scurria, in replica alle affermazioni del presidente del Ppe Joseph Daul. “Non sarà quindi il Ppe a cacciarci dalla squadra, semplicemente perché abbiamo già annunciato che quella squadra non ci rappresenta più – continuano Fidanza e Scurria – . Riteniamo infatti che la famiglia popolare abbia tradito i suoi valori fondanti, avallando le politiche di austerità volute dalla Merkel e imponendo alle nazioni dell’Europa del sud una gabbia di regole folli che ne hanno aggravato la recessione, finendo per giovare esclusivamente alla Germania e ai suoi alleati. In questo quadro, l’Euro è diventato uno strumento di supremazia delle nazioni più ricche ai danni di quelle più indebitate. E’ per questo che abbiamo deciso di non fare più parte del Ppe e di guardare con attenzione a quei movimenti eurocritici che si battono per un’Europa rispettosa delle sovranità nazionali”. (ANSA).

20140416-000135.jpg

Nessun commento »

apr15

MADE IN, FIDANZA-SCURRIA (FDI-AN): “BENE APPROVAZIONE PACCHETTO SICUREZZA DEI PRODOTTI”

Il Parlamento europeo ha votato a favore del pacchetto “sicurezza dei prodotti e vigilanza del mercato”. La nostra battaglia, vinta oggi, assicura che su tutti i prodotti venga indicata l´origine di provenienza.
L´eccellenza italiana sarà quindi tutelata e facilmente riconoscibile dai consumatori.
Le nuove regole, tra cui la tracciabilità elettronica e maggiore sicurezza nel commercio nell´Unione europea, danno un forte segnale di contrasto al mercato nero della contraffazione. Abbiamo lottato per tutelare gli interessi di piccole e medie imprese e preservare il Made in Italy da una concorrenza spesso sleale.
È quanto dichiarano in una nota congiunta gli eurodeputati di FdI-An Carlo Fidanza e Marco Scurria.

20140415-235218.jpg

Nessun commento »

apr15

KABOBO: FIDANZA (FDI-AN), ERA CLANDESTINO, LO STATO RISARCISCA PARENTI VITTIME

Roma, 15 APR. – “Hanno ragione i parenti delle vittime: è lo Stato a doverli risarcire perché quel verme era clandestino e non doveva essere in Italia”.
Così il milanese Carlo Fidanza, capogruppo di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale al Parlamento europeo, commenta la sentenza nei confronti di Adam Kabobo, il ghanese che uccise a picconate tre persone l’estate scorsa in zona Niguarda a Milano.
“Fratelli d’Italia –Alleanza Nazionale – continua Fidanza – propone inoltre che sia sempre lo Stato a risarcire anche le vittime di assassini che sono fuori di galera per indulto o comunque per provvedimenti svuota-carceri. La semi infermità ha semi salvato Kabobo perché 20 anni di galera non ripagheranno mai il dolore di parenti e amici dei tre sventurati passanti che furono brutalmente e ferocemente uccisi dal ghanese che, ripeto, non aveva diritto a stare in territorio italiano. I clandestini non devono più entrare in Italia e quelli che già ci sono devono essere rispediti a casa loro. Governo e maggioranza, invece, stanno facendo esattamente il contrario ed hanno abrogato il reato di immigrazione clandestina. Noi – conclude Fidanza – stiamo dalla parte degli italiani, Pd Ncd M5S e persino buona parte di Forza Italia sono invece dalla parte dei clandestini.”

20140415-143352.jpg

Nessun commento »